Skip to main content

È fondamentale per le aziende, soprattutto nel settore della gestione delle risorse idriche, raccogliere tutte le informazioni sotto lo stesso ombrello o sistema al fine di sfruttare queste informazioni e prendere le decisioni migliori.

Pilar Conejos, Head of Water Network Control di Global Omnium, spiega la sua visione sui gemelli digitali e altri argomenti relativi alla gestione dell’acqua.

L'utilizzo di nuove tecnologie, come l'intelligenza artificiale o l'analisi avanzata, è fondamentale per trarre vantaggio dalle informazioni e prendere decisioni migliori e migliorare l'efficienza e la sostenibilità.

Trascrizione dell’intervista

 

1.Acque recuperate

Penso che la risorsa idrica in sé non possa essere privatizzata, ma ciò che può essere privatizzato è una parte della gestione dell’acqua come, ad esempio: manutenzione, funzionamento, costruzione, servizi tecnologici. Ci sono alcune storie di successo in questo argomento come ad esempio il caso di Singapore, è molto noto, perché in realtà, hanno ottenuto acqua recuperata o acqua riutilizzata con una grande qualità elevata e con un’accettazione pubblica molto grande. Fin dall’inizio hanno coinvolto tutti i cittadini, tutte le parti interessate, quindi hanno aumentato la trasparenza, la fiducia di questa tecnologia, e penso che questa sia stata la chiave ed è la chiave del loro successo: trasparenza e informazione.

2.Gemelli digitali

I gemelli digitali raccolgono sotto lo stesso ombrello tutte le informazioni che possiamo raccogliere dal nostro sistema reale o dai sistemi fisici. Quindi usano tutte queste informazioni per dare una visione olistica delle prestazioni del sistema e successivamente è possibile utilizzare nuove tecnologie come AI, Advanced Analytics, Modelli idraulici al fine di trarre vantaggio da tutte queste informazioni e prendere decisioni sempre migliori, per migliorare l’efficienza del sistema e la sostenibilità del sistema.

3. La tecnologia dietro di esso

Quando si sviluppa un Digital Twin, il primo passo è quello di implementare sensori nella rete per avere informazioni digitali della rete. Ora è più facile, perché è più facile implementare sensori, è più facile avere queste informazioni, quindi penso che ora sia il momento di iniziare a implementare questo tipo di tecnologia e penso che saranno molto utili in futuro per gestire le reti di distribuzione dell’acqua, nello stesso modo in cui sono stati molto utili nel settore per la progettazione e per la produzione di un prodotto.

4. Adattarsi al successo

In realtà, i paesi senza infrastrutture o senza accesso a questa tecnologia, hanno davvero bisogno di aiuto, quindi è molto importante sviluppare programmi finanziari per consentire loro di avere infrastrutture, ma è anche molto importante sviluppare programmi di formazione con l’accesso alla tecnologia giusta in modo che siano in grado in futuro di gestire questa infrastruttura. La desalinizzazione è un’alternativa per produrre acqua potabile e talvolta l’unica alternativa dove non c’è abbastanza acqua dolce. È vero che questa tecnologia consuma molta energia, ma negli ultimi anni sono stati fatti alcuni progressi, come ad esempio nuove membrane con minor consumo di energia o l’uso di energia rinnovabile per alimentare centrali che hanno, ad esempio, impianti di desalinizzazione solare.

5. Camminare sull’acqua

Nella nostra attività ogni passo che facciamo stiamo consumando acqua penso che in futuro ogni prodotto mostrerà queste informazioni, quindi i consumatori saranno in grado di scegliere quei prodotti con meno impronta idrica e anche alcuni parametri di riferimento dell’impronta idrica per alcuni prodotti possono essere formulati, in modo che possa incoraggiare le aziende a ridurre la loro impronta idrica impronta idrica.

6. È ora di agire

Penso che senza acqua non ci sia vita. L’acqua è molto importante per noi, quindi oggi abbiamo l’opportunità di agire, di cambiare le cose per evitare le cattive conseguenze in futuro. Mi affido davvero all’intelligenza umana. vedere le minacce e reagire e cambiare la loro attività. Quindi, penso che non sia troppo tardi e quello che dobbiamo fare è agire.

Qatium

About Qatium